buone pratiche di riqualificazione

Un arredo da riqualificazione per associazioni, imprese culturali e Pubbliche Amministrazioni che vogliono rivitalizzare spazi in disuso attraverso l’arte e la musica.

La sua originalità rende Buskercase proponibile nell’ambito della rigenerazione di spazi dismessi e inutilizzati. Buskercase è un arredo da riqualificazione che offre una soluzione semplice e innovativa per accogliere performance artistiche all’aperto, riuscendo tramite l’arte e la musica a riportare i cittadini a riappropriarsi di spazi pubblici attraverso una condivisione reale.

festival musicali e culturali

Un mini palco collaterale, una semplificazione logistica e un’occasione unica per coinvolgere il pubblico

Buskercase è una soluzione di palco innovativa che semplifica la logistica e conferisce originalità alle performance collaterali da utilizzare nell’ambito di festival musicali e culturali.

Grazie alle strutture modulari di Buskercase è possibile allestire un live ovunque, senza l’aiuto di corrente elettrica.

festival musicali e culturali

Un mini palco collaterale, una semplificazione logistica e un’occasione unica per coinvolgere il pubblico

Buskercase è una soluzione di palco innovativa che semplifica la logistica e conferisce originalità alle performance collaterali da utilizzare nell’ambito di festival musicali e culturali.

Promozioni di eventi, brand e tournée

Una scenografia inusuale che attira il pubblico

Buskercase con le sue molteplici forme e le infinite possibilità di customizzazione offre lo strumento adatto per la promozione di eventi, artisti e brand di ogni genere, creando un allestimento originale per showcase fuori dal comune.

Buskercase è stato utilizzato durante The Busker il primo talent per artisti di strada, svolto a Torino nel 2019 e sostenuto da Film Commission e Compagnia di San Paolo. Il palcoscenico, muovendosi in tour per il capoluogo piemontese, è stato il landmark che ha dato riconoscibilità alle esibizioni dei concorrenti, attirando l’attenzione dei passanti e spingendoli in maniera più incisiva a votare il busker preferito.